I patti sulla "coercibilità" del credito