Autonomia privata e principio di esaurimento nel caso dei brevetti biotecnologici