La remissione «convenzionale»