Il recupero di calore a bassa temperatura: una risorsa da valorizzare