Il contributo analizza la possibilità di modificare l'art. 138 della Costituzione in modo da rendere maggiormente rigida la nostra Carta costituzionale, partendo dall'analisi degli scritti del prof. Valerio Onida. In particolare, partendo dalla circostanza che nei recenti anni si è assistito a procedure parlamentari di revisione costituzionale che si sono concluse con l’approvazione di riforme con una maggioranza poco superiore alla maggioranza assoluta richiesta dal primo comma dell’articolo 138 della Costituzione e a tentativi di riforme più o meno complessive della Costituzione, si avanzano proposte che potrebbero essere tali da evitare riforme eterogenee del testo costituzionale e riforme approvate "a colpi di maggioranza". Le ipotesi avanzate riguardano, da un lato la modifica del quorum di approvazione previsto dal primo comma dell'art. 138 Cost., e la previsione dell'obbligatorietà del referendum confermativo per le modifiche costituzionali, indipendentemente dal consenso che il progetto di modifica della Costituzione ha ottenuto in sede parlamentare.

Alcune prospettive di irrigidimento della Costituzione

Daniele Casanova
2019-01-01

Abstract

Il contributo analizza la possibilità di modificare l'art. 138 della Costituzione in modo da rendere maggiormente rigida la nostra Carta costituzionale, partendo dall'analisi degli scritti del prof. Valerio Onida. In particolare, partendo dalla circostanza che nei recenti anni si è assistito a procedure parlamentari di revisione costituzionale che si sono concluse con l’approvazione di riforme con una maggioranza poco superiore alla maggioranza assoluta richiesta dal primo comma dell’articolo 138 della Costituzione e a tentativi di riforme più o meno complessive della Costituzione, si avanzano proposte che potrebbero essere tali da evitare riforme eterogenee del testo costituzionale e riforme approvate "a colpi di maggioranza". Le ipotesi avanzate riguardano, da un lato la modifica del quorum di approvazione previsto dal primo comma dell'art. 138 Cost., e la previsione dell'obbligatorietà del referendum confermativo per le modifiche costituzionali, indipendentemente dal consenso che il progetto di modifica della Costituzione ha ottenuto in sede parlamentare.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Casanova_Prospettive_2019.pdf

solo utenti autorizzati

Dimensione 9.57 MB
Formato Adobe PDF
9.57 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11379/538325
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact