Il libro tratta delle problematiche tecnico-contabili relative alla redazione dei bilanci ordinari e straordinari delle imprese in crisi e/o insolventi, secondo le definizioni che tali termini assumono nel contesto dell’importante riforma dettata dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Vengono esaminati, in primis, i profili di maggior rilievo che connotano il processo di formazione, approvazione e deposito del bilancio ordinario d’esercizio, redatto secondo la normativa civilistica oggi vigente da parte dell’organo amministrativo di un’impresa che versa in uno stato di crisi e/o di insolvenza. I temi trattati, anche di natura operativa, vanno dall’analisi delle problematiche che si incontrano nelle molteplici fasi nelle quali il processo sopra richiamato si articola sino agli approfondimenti di tutti gli aspetti critici relativi alle valutazioni delle principali classi di valore del bilancio nei contesti di crisi e/o di insolvenza. Assumono particolare enfasi, a tal proposito, le questioni relative alla valutazione del presupposto della continuità aziendale nonché quelle più ampiamente riferibili al trattamento contabile delle più significative voci dell’attivo e del passivo, ivi compreso il processo di impairment test delle immobilizzazioni, le stime delle poste del capitale circolante nonché l’iscrizione delle passività potenziali e la ristrutturazione dei debiti. Vengono poi esaminati i bilanci straordinari, ovvero diversi dal bilancio redatto per gli adempimenti di cui all’art. 2423, c. 1, del Codice Civile, che gli amministratori e/o i liquidatori e/o gli organi delle procedure concorsuali sono chiamati a redigere, anche per periodi inferiori all’anno, in tutti quei contesti - di crisi, di liquidazione ordinaria o di liquidazione giudiziale - ove si ritenga comunque sussistente, seppur con declinazioni di volta in volta peculiari in ragione della specifica situazione in cui versa l’impresa, il presupposto della continuità aziendale, svolgendo a tal proposito una disamina per quanto possibile completa sulla base delle norme e dei principi contabili oggi vigenti.

I bilanci delle imprese in crisi e in stato di insolvenza

Renato Salvatore Camodeca;
2020

Abstract

Il libro tratta delle problematiche tecnico-contabili relative alla redazione dei bilanci ordinari e straordinari delle imprese in crisi e/o insolventi, secondo le definizioni che tali termini assumono nel contesto dell’importante riforma dettata dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Vengono esaminati, in primis, i profili di maggior rilievo che connotano il processo di formazione, approvazione e deposito del bilancio ordinario d’esercizio, redatto secondo la normativa civilistica oggi vigente da parte dell’organo amministrativo di un’impresa che versa in uno stato di crisi e/o di insolvenza. I temi trattati, anche di natura operativa, vanno dall’analisi delle problematiche che si incontrano nelle molteplici fasi nelle quali il processo sopra richiamato si articola sino agli approfondimenti di tutti gli aspetti critici relativi alle valutazioni delle principali classi di valore del bilancio nei contesti di crisi e/o di insolvenza. Assumono particolare enfasi, a tal proposito, le questioni relative alla valutazione del presupposto della continuità aziendale nonché quelle più ampiamente riferibili al trattamento contabile delle più significative voci dell’attivo e del passivo, ivi compreso il processo di impairment test delle immobilizzazioni, le stime delle poste del capitale circolante nonché l’iscrizione delle passività potenziali e la ristrutturazione dei debiti. Vengono poi esaminati i bilanci straordinari, ovvero diversi dal bilancio redatto per gli adempimenti di cui all’art. 2423, c. 1, del Codice Civile, che gli amministratori e/o i liquidatori e/o gli organi delle procedure concorsuali sono chiamati a redigere, anche per periodi inferiori all’anno, in tutti quei contesti - di crisi, di liquidazione ordinaria o di liquidazione giudiziale - ove si ritenga comunque sussistente, seppur con declinazioni di volta in volta peculiari in ragione della specifica situazione in cui versa l’impresa, il presupposto della continuità aziendale, svolgendo a tal proposito una disamina per quanto possibile completa sulla base delle norme e dei principi contabili oggi vigenti.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
I bilanci delle imprese in crisi.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: I bilanci delle imprese in crisi
Tipologia: Full Text
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 68.1 MB
Formato Adobe PDF
68.1 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11379/535742
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact