I. I diritti di precedenza. Presupposti, oneri formali e sanzioni - II. Il principio di non discriminazione nel lavoro a termine. Funzione e significato. - III. Il principio di non discriminazione: ambito di applicazione e sanzioni. - IV. Formazione e lavoro a termine. - V. Lavoro a termine e requisiti dimensionali del datore di lavoro: i criteri di computo dei lavoratori a termine. - VI. Le ipotesi di esclusione dall’applicazione della disciplina del contratto a termine.

Commento agli artt. 24-27 e 29, D. lgs. n. 81/2015

Alessi C.
2020-01-01

Abstract

I. I diritti di precedenza. Presupposti, oneri formali e sanzioni - II. Il principio di non discriminazione nel lavoro a termine. Funzione e significato. - III. Il principio di non discriminazione: ambito di applicazione e sanzioni. - IV. Formazione e lavoro a termine. - V. Lavoro a termine e requisiti dimensionali del datore di lavoro: i criteri di computo dei lavoratori a termine. - VI. Le ipotesi di esclusione dall’applicazione della disciplina del contratto a termine.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2020_Commento_dlgs 81-2015_artt._24-27+29.pdf

accesso aperto

Descrizione: Commento art. 24-27 e 29 D. Lgs. n. 81/2015
Tipologia: Full Text
Licenza: DRM non definito
Dimensione 266.25 kB
Formato Adobe PDF
266.25 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11379/526586
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact