Testo e tradizione. Antonin Scalia e l’interpretazione dei documenti normativi