Il «mutamento» nelle condizioni patrimoniali dei contraenti