• PRESENTAZIONE Il presente “manuale base” per i metodi ed i tempi di lavoro si propone come un riferimento per lo studio e l’analisi dell’organizzazione del lavoro in alcuni stabilimenti produttivi nell’industria metalmeccanica. Lo scopo è quello di informazione sulle tecniche utilizzate ed anche di formazione di tutti gli attori del sistema impresa alla comprensione di questi aspetti, a volte, considerati delicati ma indispensabili per una buona gestione operativa. I contenuti prendono spunto dalla letteratura classica e dalle principali applicazioni in imprese internazionali ma sono personalizzati sulla specifica realtà industriale per la modulistica e le esigenze tecnologiche. Il manuale è una prima base per tutte le ulteriori aggiunte che risulteranno necessarie per migliorarne la chiarezza e per risolvere le innumerevoli problematiche legate all’argomento. In particolare è rivolto al settore tecnico, a quello di produzione e fabbricazione, al controllo di qualità, al controllo di gestione, alla Direzione Risorse Umane, ed a tutta l’organizzazione di Stabilimento. Esso rappresenta, pertanto, un punto di partenza per ulteriori approfondimenti e scelte di base per i comportamenti rivolti al miglioramento continuo a livello tecnico, organizzativo, ergonomico delle condizioni impiantistiche insieme alla miglior motivazione del Personale interessato. L’impostazione dell’organizzazione del lavoro è, appunto, quella di ottimizzare ed integrare in modo scientifico e documentato sul punto del fare le diverse necessità ed esigenze proprie dei sistemi produttivi a livello di mezzi di lavoro, movimentazione e flusso dei materiali insieme alle adeguate conoscenze e condizioni di ritmo prestativo, fatica e riposo per singola fase, turno e vita lavorativa del personale. Il metodo presenta una base comune ma specifiche indicazioni per le diverse tecnologie produttive, dai posti singoli manuali ai posti con tempo macchina, dai posti abbinati a quelli di impianti interconnessi, da linee vincolate a linee svincolate ed alle isole. In altri termini il manuale vuole essere un punto di incontro metodologico per la stesura di gran parte delle documentazioni e delle informazioni atte a migliorare le prestazioni globali dell’impresa ed anche la base per superare in modo costruttivo eventuali incomprensioni e problematiche sulla questione. Francesco Guerra Brescia 1 settembre 2007  INDICE 1. INTRODUZIONE 1 2. INQUADRAMENTO DELLA MANODOPERA 3 3. MISURA DEL LAVORO 6 3.1. Definizioni Preliminari 7 4. STUDIO DEI TEMPI: CRONOMETRAGGIO 11 4.1. Rilievo 13 4.2. Velocità di Lavoro 14 4.3. Calcolo del Tempo Normale od Effettivo 15 4.4. Modulistica di riferimento: fogli di rilievo e di analisi 16 4.5. Assegnazione delle Maggiorazioni 20 4.6. Calcolo del Tempo Standard Assegnato 25 5. SCELTA DEL METODO DI MISURA DEL LAVORO 26 6. ABBINAMENTI 28 6.1. Saturazione 28 6.2. Abbinamento Semplice 31 6.3. Abbinamento Fisso 32 6.4. Abbinamento Variabile 36 7. LINEA DI MONTAGGIO 39 7.1 Livellamento di una linea 39 7.2 Determinazione del fabbisogno di lavoro 43 8. PRODUTTIVITA’ DEL LAVORO 45 8.1. Rendimento 46 8.2. Efficienza 47 8.3. Fabbisogno di Manodopera 49  GLOSSARIO 51

Manuale sintetico di organizzazione del lavoro

GUERRA, Francesco
2007

Abstract

• PRESENTAZIONE Il presente “manuale base” per i metodi ed i tempi di lavoro si propone come un riferimento per lo studio e l’analisi dell’organizzazione del lavoro in alcuni stabilimenti produttivi nell’industria metalmeccanica. Lo scopo è quello di informazione sulle tecniche utilizzate ed anche di formazione di tutti gli attori del sistema impresa alla comprensione di questi aspetti, a volte, considerati delicati ma indispensabili per una buona gestione operativa. I contenuti prendono spunto dalla letteratura classica e dalle principali applicazioni in imprese internazionali ma sono personalizzati sulla specifica realtà industriale per la modulistica e le esigenze tecnologiche. Il manuale è una prima base per tutte le ulteriori aggiunte che risulteranno necessarie per migliorarne la chiarezza e per risolvere le innumerevoli problematiche legate all’argomento. In particolare è rivolto al settore tecnico, a quello di produzione e fabbricazione, al controllo di qualità, al controllo di gestione, alla Direzione Risorse Umane, ed a tutta l’organizzazione di Stabilimento. Esso rappresenta, pertanto, un punto di partenza per ulteriori approfondimenti e scelte di base per i comportamenti rivolti al miglioramento continuo a livello tecnico, organizzativo, ergonomico delle condizioni impiantistiche insieme alla miglior motivazione del Personale interessato. L’impostazione dell’organizzazione del lavoro è, appunto, quella di ottimizzare ed integrare in modo scientifico e documentato sul punto del fare le diverse necessità ed esigenze proprie dei sistemi produttivi a livello di mezzi di lavoro, movimentazione e flusso dei materiali insieme alle adeguate conoscenze e condizioni di ritmo prestativo, fatica e riposo per singola fase, turno e vita lavorativa del personale. Il metodo presenta una base comune ma specifiche indicazioni per le diverse tecnologie produttive, dai posti singoli manuali ai posti con tempo macchina, dai posti abbinati a quelli di impianti interconnessi, da linee vincolate a linee svincolate ed alle isole. In altri termini il manuale vuole essere un punto di incontro metodologico per la stesura di gran parte delle documentazioni e delle informazioni atte a migliorare le prestazioni globali dell’impresa ed anche la base per superare in modo costruttivo eventuali incomprensioni e problematiche sulla questione. Francesco Guerra Brescia 1 settembre 2007  INDICE 1. INTRODUZIONE 1 2. INQUADRAMENTO DELLA MANODOPERA 3 3. MISURA DEL LAVORO 6 3.1. Definizioni Preliminari 7 4. STUDIO DEI TEMPI: CRONOMETRAGGIO 11 4.1. Rilievo 13 4.2. Velocità di Lavoro 14 4.3. Calcolo del Tempo Normale od Effettivo 15 4.4. Modulistica di riferimento: fogli di rilievo e di analisi 16 4.5. Assegnazione delle Maggiorazioni 20 4.6. Calcolo del Tempo Standard Assegnato 25 5. SCELTA DEL METODO DI MISURA DEL LAVORO 26 6. ABBINAMENTI 28 6.1. Saturazione 28 6.2. Abbinamento Semplice 31 6.3. Abbinamento Fisso 32 6.4. Abbinamento Variabile 36 7. LINEA DI MONTAGGIO 39 7.1 Livellamento di una linea 39 7.2 Determinazione del fabbisogno di lavoro 43 8. PRODUTTIVITA’ DEL LAVORO 45 8.1. Rendimento 46 8.2. Efficienza 47 8.3. Fabbisogno di Manodopera 49  GLOSSARIO 51
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Manuale sintetico di organizzazione del lavoro.pdf

non disponibili

Tipologia: Full Text
Licenza: DRM non definito
Dimensione 387.93 kB
Formato Adobe PDF
387.93 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11379/14970
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact