L’intervento è un contributo di conoscenza sul tema della mitigazione del rischio sismico in edifici storici, sviluppato all’interno del progetto PRIN 2002 “PER UN APPROCCIO AL PROGETTO DI MITIGAZIONE DEL DANNO SISMICO IN EDIFICI PLURISTRATIFICATI. IL CASO DELLA RIVIERA OCCIDENTALE DEL LAGO DI GARDA”. L’elaborazione dei dati desunti dall’analisi delle fonti storiche relative alle vicende edilizie del centro storico di Salò si è basata sulla tecnologia G.I.S. La versatilità dello strumento lo ha reso valido supporto al problema della documentazione storica di edifici. Nel caso in esame le peculiarità proprie del G.I.S. nel trattamento dei dati ha consentito un nuovo approccio alla ricerca consentendo di georiferire i dati desunti dai documenti archivistici sulla base cartografica, consentendo di produrre tavole tematiche relative alla trasformazione edilizie nel centro storico. Si è scelto questo strumento per georiferire le informazioni che riguardano lo stato di conservazione degli edifici e per seguire l’evoluzione delle trasformazioni edilizie a partire dalla registrazione dei danni subiti durante il terremoto del 1901. Lo scopo era quello di poter agevolmente collocare e confrontare i dati storici per verificare l’evoluzione degli interventi edilizi post-sisma cercando di individuare quei fattori di rischio che possono aver influito sulla vulnerabilità attuale degli edifici. L’ apparato informativo contenuto nei documenti archivistici consultati ha consentito di tracciare alcuni percorsi di ricerca in grado di fare luce sul rapporto esistente fra evento sismico e interventi edilizi susseguitisi nel contesto urbano. L’indagine svolta presso gli archivi comunali ha mirato ad accertare possibili linee di tendenza nell’intervento sul costruito negli anni compresi tra il 1901 ed il 1970, e se in tali orientamenti vi fosse traccia e memoria dell’evento sismico d’inizio secolo. L’archivio informatizzato così creato offre molteplici opzioni di utilizzo, non ultimo quello di una corretta pianificazione della tutela del centro storico anche alla luce del recente sisma che ha interessato il comune gardesano nel 2004.

GIS e vulnerabilità sismica dei centri storici. Il caso di Salò (1901-1970)

TRECCANI, Gian Paolo;COCCOLI, Carlotta;SCALA, Barbara
2007

Abstract

L’intervento è un contributo di conoscenza sul tema della mitigazione del rischio sismico in edifici storici, sviluppato all’interno del progetto PRIN 2002 “PER UN APPROCCIO AL PROGETTO DI MITIGAZIONE DEL DANNO SISMICO IN EDIFICI PLURISTRATIFICATI. IL CASO DELLA RIVIERA OCCIDENTALE DEL LAGO DI GARDA”. L’elaborazione dei dati desunti dall’analisi delle fonti storiche relative alle vicende edilizie del centro storico di Salò si è basata sulla tecnologia G.I.S. La versatilità dello strumento lo ha reso valido supporto al problema della documentazione storica di edifici. Nel caso in esame le peculiarità proprie del G.I.S. nel trattamento dei dati ha consentito un nuovo approccio alla ricerca consentendo di georiferire i dati desunti dai documenti archivistici sulla base cartografica, consentendo di produrre tavole tematiche relative alla trasformazione edilizie nel centro storico. Si è scelto questo strumento per georiferire le informazioni che riguardano lo stato di conservazione degli edifici e per seguire l’evoluzione delle trasformazioni edilizie a partire dalla registrazione dei danni subiti durante il terremoto del 1901. Lo scopo era quello di poter agevolmente collocare e confrontare i dati storici per verificare l’evoluzione degli interventi edilizi post-sisma cercando di individuare quei fattori di rischio che possono aver influito sulla vulnerabilità attuale degli edifici. L’ apparato informativo contenuto nei documenti archivistici consultati ha consentito di tracciare alcuni percorsi di ricerca in grado di fare luce sul rapporto esistente fra evento sismico e interventi edilizi susseguitisi nel contesto urbano. L’indagine svolta presso gli archivi comunali ha mirato ad accertare possibili linee di tendenza nell’intervento sul costruito negli anni compresi tra il 1901 ed il 1970, e se in tali orientamenti vi fosse traccia e memoria dell’evento sismico d’inizio secolo. L’archivio informatizzato così creato offre molteplici opzioni di utilizzo, non ultimo quello di una corretta pianificazione della tutela del centro storico anche alla luce del recente sisma che ha interessato il comune gardesano nel 2004.
9788860551351
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TRECCANI-COCCOLI-SCALA_eArcom.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Full Text
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2.5 MB
Formato Adobe PDF
2.5 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11379/10251
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact